Post

In primo piano...

Il 'Bullet', il van di Iverson

Immagine
Per qualcuno potrà sembrare un esercizio di stile, per qualcun altro semplicemente una trasformazione azzardata e fuori luogo ma una cosa è sicura: tutto ciò che prende forma in quell'affascinante terra chiamata California finisce col passare alla storia.
In questo caso siamo davanti ad una trasformazione "tardiva" e decisamente dal sapore più esotico (se vogliamo definirla così), su di una base un po' meno diffusa rispetto a quelle che abbiamo già visto e conosciuto (il Jersey Looker e gli innumerevoli Split trasformati secondo le contaminazioni del vanning) ma che comunque si è prestata bene: un VW T2 'early model', più diffusamente conosciuto anche come Baywindow.
Il minimo comune denominatore è sempre e comunque uno e lo si può riassumere in una semplice parola: custom. Possiamo anche sbilanciarci ed arrivare ad usarne ben due, perché qui ha senso parlare di quality custom.
"Bullet" è il suo nome in codice. Cinque i mesi che ci sono voluti per …

HILLS RACE #15 - 6/8 luglio 2018

Immagine

Approfondimento: Hitler, Porsche e la Volkswagen

Immagine
Un salto indietro nel passato è d'obbligo. Così come è d'obbligo analizzare tutta la situazione politica ed industriale antecedente la nascita della Volkswagen, entrando nelle profondità di un discorso delicato e spinoso che si intreccia inevitabilmente con la storia e gli eventi poco piacevoli. La storia non si può cancellare. I fatti negativi che sono accaduti possono solo essere compresi e necessitano di essere ben tenuti a mente per evitare che vengano nuovamente commessi. Così come se svastiche e gendarmi tedeschi possono infastidire alla vista, il loro intreccio con la casa tedesca è inevitabile.
Detto questo, le conclusioni sono presto tirate e si può affermare senza ombra di dubbio che Hitler non fu un benefattore del popolo. Fu piuttosto un dittatore sanguinario e crudele che mise in atto crimini efferati ed incancellabili, ma fece per l'automobile quello che nemmeno Ford e Roosevelt fecero negli Stati Uniti d'America, né nessun altro governo, democratico o d…

Arvika (Svezia) - T. Perssons VW Motorkompaniet

Immagine
L'acquisto della centesima Volkswagen.

Snow-Trac!

Immagine
Lars Larsson, capo progettista di una società svedese di attrezzature agricole (la AB Westeråsmaskiner), decise di sviluppare un veicolo cingolato per portare lui e suo fratello a pescare in inverno. La società sviluppò quindi un prototipo che fu completato nel 1954 e messo in produzione nel 1957, a Morgongåva, in Svezia.
Questo veicolo utilizzava un meccanismo di sterzo unico che consentiva allo sterzo di un veicolo cingolato di utilizzare un tradizionale volante automobilistico al posto delle leve. Questo veicolo cingolato, fabbricato a partire dal 1957, funzionava su due cingoli di gomma azionati da un motore Volkswagen a 4 cilindri industriale. Tale veicolo fu adatto sia per neve profonda che per utilizzo su superficie nevosa morbida. Il motore sviluppava circa 40 cavalli. I primi esemplari erano in grado di erogare "una potenza" di 36 cv mentre i modelli successivi riuscirono ad arrivare fino a 54 cv.
Con una lunghezza di circa 3,6 metri ed una larghezza di 1,9 metri, …

Bærum (Norvegia) - Harald A. Møller, Bekkestua

Immagine